Cambio stile di vita. Il Pasto Consapevole

Il tuo stile di vita non soddisfa più i tuoi bisogni? Hai deciso di cambiare abitudini alimentari?

Hai mai pensato che per favorire il cambiamento è importante considerare non solo cosa mangi, cosa acquisti, come cucini , ma anche come mangi?

Hai notato che talvolta, poco tempo dopo  aver consumato distrattamente un pasto davanti al PC , hai una fame insistente e passi da uno snack all'altro senza tregua?

La consapevolezza delle tue azioni è alla base di un reale e concreto cambiamento.

Il pasto consapevole è un modo di “metterti a tavola” che prende le mosse dalla psicologia positiva, dalla mindfulness e dal lifestyle design e implica il prenderti cura di te stesso, migliorando così il tuo stato di salute.

Il pasto consapevole come attività piacevole

Innanzitutto, è importante sottolineare che si tratta di un’attività che deve essere affrontata con positività, non in modo stressante. Consiste in un cambiamento di abitudini, di mind set, è di fatto un nuovo stile di vita, e come tale, necessita di un processo di apprendimento, possibile solo se investi in passione e autodeterminazione in ogni singolo passo di questo cammino.

È un tempo dedicato esclusivamente al consumo del pasto - senza altre distrazioni, senza cellulare né TV o computer – che avviene in modo lento, piacevole e rilassante. Il pasto acquisisce quindi uno spazio proprio: non è un tempo rubacchiato ad altro, un ritaglio tra due attività diverse, consumato rapidamente e senza attenzione, pensando ad altri impegni, magari addirittura in piedi.

Tempo per Te, tempo di cura

Per poter mangiare in consapevolezza è quindi fondamentale prenderti una pausa di venti-trenta minuti, apparecchiare la tavola, sederti. Il cibo deve essere gradevole alla vista, sano, buono da gustare mentre sono da evitare cibi poco gustosi, ripetitivi e monotoni. Il pasto consapevole prevede piccoli bocconi, masticati lentamente in modo da concentrarti sul cibo e sul suo viaggio dal palato – dove si sperimentano sensazioni legate al gusto – allo stomaco. Il cibo non si ingurgita né si divora, ma si assapora: che sapore ha? Che colore e che odore percepiamo?

Gli effetti del pasto consapevole

Quando concludi un pasto consapevole, ti senti soddisfatto, appagato e sazio e questo ha due benefici: puoi riprendere le tue attività con maggior concentrazione e vitalità e ti evita il consumo di cibi consolatori tra un pasto e l’altro. Quando mangi senza consapevolezza di ciò che stai facendo, ossia quando consumi "un pasto rubato (all'attenzione)" ti senti appesantito, insoddisfatto, a volte addirittura in colpa: tenderai più facilmente a lasciarti andare ai fuori pasto e le attività da svolgere sembreranno pesanti e faticose.

Un percorso fatto di impegno, determinazione e soddisfazione

Il pasto consapevole richiede certamente concentrazione e un percorso di acquisizione di una nuova abitudine, che deve scardinare le abitudini che non sono salutari.  Per questo è importante seguire un percorso passo a passo con il tuo Dietista, meglio ancora se in Team Multidisciplinare , senza farti scoraggiare dai momenti no, dalle cadute e dall’impegno che tutto il processo di cambiamento porta con sé, sapendo che dietro a tutto questo ci saranno soddisfazione, benessere e salute sia fisica sia psicologica.

S A N D R A   C A T  A  R  S  I                                                                                                                                            

www.ederadao.com

SARZANA [SP] Via Paganino 6

info@ederadao.com

Tel +39.347.493.7412



Condividi su